Alcol e farmaci

L'alcol interferisce con l'azione di molti farmaci, alterandone l'effetto in maniera spesso imprevedibile: con alcuni può dare origine a reazioni indesiderate, con altri può ridurne o potenziarne l'effetto.

Ad esempio, alcuni farmaci vengono metabolizzati nel fagato attraverso i medesimi enzimi che trasformano la molecola dell'alcol.
Assumere alcolici insieme a questi farmaci, quindi, sovraccarica il fegato, provocando un rallentamento dello smaltimento sia dell'alcol che del principio attivo del farmaco, con conseguenti fenomeni di sovradosaggio che possono essere assai pericolosi:

  • potenzia l'effetto di ansiolitici, antidepressivi, sedativi, barbiturici;
  • riduce l'effetto di antiepilettici, farmaci per il diabete e per il cuore;
  • produce una reazione tossica con gli antibiotici, i sulfamidici, gli antimicotici e gli antiparassitari.

Per ulteriori approfondimenti vedi: Approfondimenti scientifici sull'alcol