La situazione europea


Nell'Unione Europea si consuma una quantità di alcol pro capite doppia rispetto a quanto si consuma a livello mondiale, e il consumo medio pro capite mondiale nel 2004 era pari a 6,1 litri (OMS, 2011). I cittadini europei adulti (15 anni e più) consumano 12,5 litri di alcol puro all'anno o 26,9 gr di alcol puro al giorno (corrispondenti a più di 2 unità alcoliche standard al giorno). Come è possibile osservare dalla figura, il consumo di alcol in Europa è più alto nei paesi centro-orientali e orientali e più basso nei paesi nordici. Ci sono differenze sostanziali tra i vari paesi, ma il paese europeo con il più basso livello di consumo è nettamente al di sopra rispetto alla media mondiale.
 

Consumo di alcol pro capite nella popolazione adulta (15 anni e più) dell'Unione Europea (2009) - Fonte: Alcohol in the European Union 2012


Il consumo di alcol e le modalità di assunzione hanno gravi conseguenze in termini sociali e di salute. Nel 2004 oltre 95mila uomini e 25mila donne (15-64 anni) sono morti per cause riconducibili all'alcol, pari a circa il 12% di tutti i decessi nella fascia 15-64 anni. Il consumo di alcol comporta costi economici e sociali decisamente onerosi. Nel 2004, infatti, stime parziali dei costi tangibili indicano che l'alcol ha causato oltre 4 milioni di anni di vita persi per morte prematura e disabiità (DALYs), pari al 15% di tutti i DALYs negli uomini e al 4% nelle donne.

Percentuale di decessi all'interno delle principali categorie di malattie attribuibili all'alcol in Unione Europea nella fascia d'età 15-64 anni (2004) - Fonte: Alcohol in the European Union 2012


L'alcol è anche la causa di numerosi incidenti stradali. Secondo una stima basata sulla revisione degli articoli scientifici presenti in letteratura, il 33% degli incidenti stradali per gli uomini e l'11% per le donne sono causati dall'alcol. Il rischio di morte per incidente stradale attribuibile all'alcol varia con l'età. Nei paesi dell'Europa occidentale è stato stimato per i maschi pari al 50% nella fascia 30-44 anni e pari al 46% per la fascia 15-29 anni, mentre per le femmine rispettivamente al 25% e al 18%. Nel Baltico e nei paesi dell'Europa centrale queste proporzioni risultano molto più elevate.



Fonti

WHO Regional Office for Europe, Alcohol in the European Union 2012